simbolo della Trinità

Molti dei miei studenti hanno vissuto un “momento di lampadina” nella nostra recente discussione sulla Trinità. Così spesso seminiamo semi per non vedere mai se mettono radici, tanto meno crescono; vedere i volti illuminarsi nella comprensione è sempre un momento divertente.

Il nostro testo guida per il giorno era Trovare Dio, Grado 7, Capitolo 1. Anche se questo è il primo capitolo del testo, io di solito saltare su di esso fino a quando siamo stati in classe insieme per diversi mesi. Dopo tutto, il concetto di Trinità è difficile da capire. Mi piace aspettare e tenere a bada a discutere la Trinità fino a dopo che abbiamo coperto alcuni dei punti di accesso più facili sulla vita di Cristo.

Ho iniziato la sessione dicendo ai giovani che stavamo per risolvere un mistero e poi ho presentato un mistero di due minuti che era piuttosto facile da risolvere, a condizione che i “detective” avessero prestato attenzione. Dopo aver risolto il mistero, ho detto loro che abbiamo anche misteri della fede, ma non sono il tipo che i detective possono risolvere. Uno dei misteri della fede è la Trinità.

Ho disegnato sulla tavola un trifoglio e un triangolo, entrambi simboli che ci aiutano a parlare dell’idea di Tre Persone in un unico Dio. Poi ho chiesto quanti dei giovani avevano fratelli, e la maggior parte di loro ha alzato le mani, così ho scritto “fratello” sulla lavagna. Poi ho chiesto quale rapporto fossero con i loro genitori e ho scritto “bambino” dopo la risposta corretta. Poi ho chiesto se pensavano di poter avere figli un giorno e ho scritto “genitore” sulla lista. Ho sottolineato che ognuno dei giovani è una persona, ma in diversi tipi di relazioni e con diversi modi di relazionarsi con gli altri. Fu allora che vidi le lampadine accese per molti dei giovani: cominciarono a vedere la Trinità come la relazione tra Tre Persone—Padre, Figlio e Spirito Santo.

Questo era il punto più alto della classe, ma abbiamo proceduto a parlare di più sulla Trinità attraverso l’aiuto del libro di testo e della stampa artistica dell’icona della Santissima Trinità di Andrei Rublev. La nostra discussione comprendeva parlare di religioni monoteiste e politeiste. Gli studenti conoscevano questi termini dalle loro lezioni di storia, ma avevano bisogno di aiuto per elencare le tre principali religioni monoteistiche.

La nostra preghiera estesa per la sessione è stata una riflessione sul Segno della Croce che ha invitato i giovani a riconoscerlo come preghiera stessa, non solo come introduzione o chiusura ad altre preghiere. Tracciando lentamente croci sulla fronte, sul petto e sulle spalle, abbiamo usato il movimento in modo semplice nella preghiera, che era buono per gli studenti cinestetici.

I giovani non uscirono dalla classe come studiosi sulla Trinità, ma questa non fu mai l’intenzione. Piuttosto, sono partiti con una migliore comprensione della relazione tra Padre, Figlio e Spirito Santo, che era l’obiettivo della sessione.

Come avete trasmesso i misteri della fede ai giovani del vostro gruppo? Hai assistito a un momento di lampadina per i tuoi studenti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.