Sia che tu sia precipitato nella vasta giungla tropicale o che tu sia lì per scelta, per rimanere vivo e vegeto, dovrai rapidamente familiarizzare con l’ambiente circostante in modo da poter implementare alcuni consigli di sopravvivenza cruciali per ottenere le necessità di base come acqua, cibo, calore e riparo. Continua a leggere per scoprire com’è la vita senza accesso all’acqua corrente, agli alimenti confezionati e ai telefoni cellulari completamente carichi per la comunicazione. Se si può imparare a sopravvivere nella giungla tropicale, si aumentano le possibilità di sopravvivenza ovunque!

Acqua

Acqua mensa
Foto di unsplash / strickly_colton

Cerca l’acqua nei torrenti, nei laghi e nella vite dell’acqua, che può contenere diversi galloni alla volta. Se questo non è possibile, raccogliere l’acqua piovana con foglie grandi. Prima di bere, dovrai prima accendere un fuoco e far bollire l’acqua in una padella per purificarla. Questo ti impedirà di ingerire parassiti nocivi che potrebbero farti molto male.

Prodotti alimentari

Piante commestibili
Foto di unsplash / flashdantz

Se non si ha familiarità con tutte le specie di piante, è impossibile sapere quali sono commestibili. Questo è quando il test di commestibilità universale deve essere applicato. Strofina la pianta sulla bocca e sulla pelle per vedere se reagirai negativamente o meno. Presta molta attenzione ai colori, alla consistenza e al gusto. Le bacche gialle e bianche tendono ad essere velenose. Evitare le piante con fiori a forma di ombrello con semi all’interno di essi, piante con foglie che vengono in gruppi di tre e piante con foglie lucide. Molte specie di funghi sono velenosi e dovrebbero essere evitati pure a meno che non si ha familiarità con i funghi della regione.

Frutti commestibili come banane, mango e cocco possono generalmente essere trovati in abbondanza. Termiti, vermi e larve sono una preziosa fonte di proteine. La maggior parte degli insetti sono sicuri da mangiare fintanto che non sono dai colori vivaci o odore sgradevole. I coleotteri hanno una buona quantità di nutrizione, ma devono essere arrostiti o bolliti prima di mangiare per uccidere eventuali parassiti corporei.

Fuoco

Campeggio di sopravvivenza
Foto di unsplash / Courtnie Tosana

A seconda di quanto lontano nei tropici sei, probabilmente non avrete bisogno di un fuoco per il calore, ma si consiglia di far bollire l’acqua, cucinare la carne, o segnale per il salvataggio. Inizia raccogliendo piccoli bastoncini, erbe secche ed erbacce e foglie morte e crea un mucchio di tinder stretto. Assicurati di raccogliere bastoncini leggermente più grandi per l’accensione e il carburante per la durata del fuoco. Se non si dispone di un accendino o fuoco strumento di partenza con voi, è possibile utilizzare due bastoni per creare attrito, o riflettere la luce del sole per accendere la pila tinder. Per un fuoco di segnale, ti consigliamo di utilizzare rami e foglie viventi, in quanto questi creeranno un fumo bianco denso con poca fiamma.

Rifugio

la Sopravvivenza rifugio funzione
Foto di unsplash/Aedrian

Se vi capita di imbattervi in uno, una grotta è una scelta eccellente per il riparo dal momento che fornisce ombra e temperature fresche, così come la protezione dagli elementi e la predazione da creature più in alto nella catena alimentare, o almeno, lesioni da coloro che abitano in aperta giungla. Ma una grotta probabilmente sarà bassa nella lista delle probabili opzioni di rifugio, quindi un po ‘ di olio di gomito e ingegno con foglie di palma, rami caduti, viti e altri materiali trovati saranno probabilmente la soluzione migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.